Scrivi e premi invio

Terapie della Medicina Cinese tradizionale per l’uomo e la donna d’oggi, a Milano, Corso Matteotti 1a

Pratiche di prevenzione

La prevenzione


La prevenzione efficace è possibile se si capisce l’importanza del  prendersi cura di sé stessi, anziché delegare interamente al medico e alle medicine il compito di tenerci in salute.

Da dove iniziare? Dal conoscersi innanzitutto. Come? Entrando con tatto, in relazione con la nostra energia vitale, quella che anima il corpo, la mente e lo spirito. Prendere contatto con se stessi, dunque, nel senso del divenire consapevoli di ogni parte del proprio essere e fare divenire un’abitudine il sentire i messaggi che il corpo costantemente ci trasmette.

E dove può condurre questa conoscenza di se stessi? In molte, affascinanti direzioni. Ma, tra tutte, porrò l’accento sulla direzione che indica libertà. Libertà dai condizionamenti (personali e sociali), false credenze, insicurezza e, ultimo, ma non meno importante, dalla paura delle malattie.

Sì, è proprio la conoscenza di noi stessi la chiave principale per accedere alla prevenzione, primaria e secondaria, delle malattie e all’auto-terapia, in presenza di disturbi e malesseri di varia natura. Per dirla più semplicemente si tratta di imparare a conoscere e proteggere le proprie fragilità e debolezze per conservare uno stato di armonia nella totalità del proprio essere, inteso come una continuità energetica di corpo-mente-spirito.

Si parte per un viaggio alla scoperta di se stessi, cosa mettere in valigia? Cosa ci può servire? Poche cose, ma indispensabili: amore per se stessi, curiosità, coraggio nel lasciare andare le vecchie idee e nell’essere disponibili alla scoperta della verità su noi stessi, qualunque essa sia, fiducia nelle propria capacità di sentire, di vedere, di comprendere, anche al di là delle possibilità dei cinque organi di senso e della mente.

Pratiche di prevenzione |