Scrivi e premi invio

Terapie della Medicina Cinese tradizionale per l’uomo e la donna d’oggi, a Milano, Corso Matteotti 1a

Agopuntura: cos’è, come funziona e i suoi benefici

L‘agopuntura, la più nota delle tecniche terapeutiche della Medicina Cinese, consiste nell’inserzione di sottili aghi lungo il decorso dei meridiani per attivare la circolazione dell’energia vitale. Sulla base della diagnosi formulata, è possibile anche tonificare l’energia corretta o disperdere l’energia patogena.

Quattro aghi d'oro scoperti recentemente in Cina, in una tomba di epoca Han (II secolo a. C.), appartenuta al principe Liu Sheng

È, tra le tecniche terapeutiche, la più famosa in Occidente, dove fu inizialmente introdotta a scopo analgesico per trattare il dolore intra – operatorio e, più in generale, per la terapia dei dolori del sistema osteo-muscolare, di origine reumatica o traumatica.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità riconosce il valore dell’Agopuntura e indica, a scopo esemplificativo, alcune delle patologie che possono essere trattate con particolare beneficio.
L’agopuntura consiste nella inserzione accurata di aghi sottili in uno o più punti di agopuntura, selezionati in modo da ottenere specifici risultati in una ben diagnosticata condizione clinica.

I punti di agopuntura sono distribuiti su tutta la superficie del corpo, lungo percorsi denominati meridiani o canali. Gli aghi stimolano localmente l’energia del corpo e, grazie all’interconnessione energetica esistente tra l’alto e il basso, il lato destro e sinistro, l’interno e l’esterno del corpo, possono regolare e risolvere disturbi localizzati in aree anche lontane.

Figurina di bronzo che porta incise le mappe e i punti di agopuntura. Eseguita dall'artigiano Chien Tue Pao su ordinazione del ministero della medicina, sotto l'Imperatore Yongzheng. Collezione John Barnett, Inghilterra

Il risultato immediato è quello di un piacevole senso di rilassamento e di benessere diffuso, al quale segue più lentamente l’attenuazione del disturbo trattato fino alla guarigione.

L’effetto della stimolazione è  quello di attuare una regolazione del sistema energetico dell’organismo, ottenendo, a secondo dei casi, di tonificare una carenza di energia corretta, o di disperdere un eccesso (da ristagno di fattori patogeni, interni o esterni).

Gli aghi oggi comunemente usati nella pratica dell’agopuntura  sono sempre sterili

La risposta alla domanda  se esiste il rischio di trasmettere malattie attraverso gli aghi di agopuntura è: no.  

Gli aghi d’agopuntura oggi in uso negli studi medici sono sempre sterili e si usano una volta sola (aghi “usa e getta”). Quindi non possono essere veicolo di batteri, né di virus.

Il loro diametro è molto sottile e l’inserzione è percepita in modo lieve e pressoché indolore.

La Dott.ssa Caterina Martucci pratica l’Agopuntura nel suo studio situato a Milano.

Articoli in questa sezione:
Alitosi non sempre basta il dentista sintomi e cura
Agopuntura a Milano: Dott.ssa Caterina Martucci | Lalungavitaterapie