Info e servizi

A Milano, la dott.ssa Caterina Martucci tratta con successo molte malattie, acute e croniche, utilizzando le tecniche della Medicina Cinese: Agopuntura, Dietetica, Fitoterapia, Qi gong e Meditazione. Fissa anche tu un colloquio gratuito.

Temi trattati

Postato da il Set 5, 2017 in La lunga vita, Lo sai che | 0 commenti

Segreti per invecchiare mantenendo giovane il cervello

Albert Einstein, ritratto

Invecchiare sembra sia inevitabile, ma ciò non è necessariamente vero per il cervello. È quanto affermano dei neuroscienziati  in un articolo pubblicato nella rivista  Trends in Cognitive Sciences.  Essi sostengono che ciò conta per mantenere giovane il cervello è ciò che si fà  in vecchiaia non quello che si è fatto nelle età precedenti della vita.

Lars Nyberg, Professore di Neuroscienze all’Università Umeå in Svezia, ha detto:”Benché alcune attività di memorizzazione tendono a declinare quando si invecchia, molti anziani mostrano di avere funzioni ben conservate proprie di un cervello giovane”.

I ricercatori dicono che non conta essere istruiti, né il tipo di lavoro svolto. Il segreto per conservare giovane il cervello sta nell’impegnarsi. Coloro che sono per davvero socialmente, mentalmente e fisicamente attivi sono capaci di prestazioni intellettuali maggiori, come se il loro cervello fosse più giovane della loro età. Nyberg conferma:”Vi è una solida evidenza che il rimanere attivi, mentalmente e fisicamente, sia la via per la conservazione dell’attività cerebrale.”

Segreti per invecchiare mantenendo giovane il cervello

In passato si è prestata maggiore attenzione a comprendere in che modo vecchiaia il cervello compensa il declino cognitivo. Oggi i gruppi di ricerca affermano che occorre innanzitutto prevenire i cambiamenti dell’attività cerebrale legati all’età. I geni hanno un ruolo importante, ma grande è l’influenza, specie nell’età avanzata, delle scelte di vita e dei fattori ambientali.

Nyberg conclude: “Nell’insieme, un’ampia gamma di osservazioni converge verso l’evidenza che il modo in cui il cervello invecchia è eterogeneo. Alcuni anziani mostrano minimo o nessun cambiamento nell’attività cerebrale rispetto ad adulti più giovani, specie sul piano cognitivo. In altre parole la chiave per conservare la memoria del cervello in vecchiaia sembra essere quella di conservare giovane cervello, piuttosto che rispondere ai cambiamenti e compensarli.” (ScienceDaily)

Soffri di disturbi o dolori cronici che desideri CURARE?

CONTATTAMI SUBITO per fissare un APPUNTAMENTO per un COLLOQUIO GRATUITO.


Caterina Martucci
Galleria Strasburgo, 3 Milano, Italia 20122
Phone: 339 8935325