Info e servizi

A Milano, la dott.ssa Caterina Martucci tratta con successo molte malattie, acute e croniche, utilizzando le tecniche della Medicina Cinese: Agopuntura, Dietetica, Fitoterapia, Qi gong e Meditazione. Fissa anche tu un colloquio gratuito.

Temi trattati

Postato da il Dic 12, 2017 in Lo sai che | 0 commenti

Saltare la colazione è associato a un accresciuto rischio di indurimento delle arterie

Saltare la colazione è associato a un accresciuto rischio di indurimento delle arterie


Saltare colazione è associato a un accresciuto rischio di indurimento delle arterie
  e comparsa di aterosclerosi, che è caratterizzata da  restringimento e infiammazione delle arterie dovuta al formarsi di placche, secondo una ricerca pubblicata nell’ Journal of the American College of Cardiology.

I ricercatori hanno dimostrato che consumare una sana colazione favorisce una migliore salute del cuore, insieme a un equilibrato peso corporeo e basso colesterolo. Mentre i precedenti studi avevano legato la mancanza di colazione con l’accresciuto rischio di malattia delle coronarie, questo per la prima volta valuta gli effetti dell’associazione dell’assenza di colazione con la presenza di aterosclerosi subclinica.
Valentin Fuster, MD, PhD, MACC direttore del Mount Sinai Heart e direttore generale del Journal of the American College of Cardiology ha detto: “Le persone che abitualmente saltano la colazione hanno uno stile di vita malsano in generale. Questo studio fornisce l’evidenza che questa è una brutta abitudine che una persona puòattivamente cambiare per ridurre il rischio dimalattia cardiaca.”

A Madrid i ricercatori hanno condotto uno studio su uomini e donne volontari non affetti da malattie cardiovascolari e renali croniche. Un questionario computerizzato venne utilizzato per valutare la dieta abituale dei partecipanti, e lo schema della colazione era basato sulla percentuale di consumo calorico complessivo giornaliero consumato a colazione.

Vennero identificati tre gruppi: uno formato da coloro che consumavano meno del 5% del consumo calorico complessivo della giornata (ovvero di coloro che saltavano la colazione, limitandosi a bere un caffè, un succo di frutta o un’altra bevanda analcolica; un altro formato da coloro che consumavano più del 20% del consumo calorico complessivo della giornata (colazione completa) e un terzo il cui consumo calorico stava tra il 20% e il 5% (colazione con piccolo apporto energetico).  Dei 4,052 partecipanti, il 2.9% saltava la colazione, 69.4% consumavano una prima colazione leggera e il 27.7 % avevano una colazione completa.

Saltare la colazione è associato a un accresciuto rischio di indurimento delle arterie

L’aterosclerosi venne osservata più frequentemente tra i partecipanti che saltavano la colazione, ma la percentuale era pure alta tra coloro che avevano una piccola colazione. In aggiunta, anche i markers di rischio cardiometabolico si rivelarono più elevati in coloro che saltavano la colazione o ne consumavano una scarsa, rispetto a coloro che avevano una colazione completa. I partecipanti che saltavano la colazione avevano valori maggiori del giro vita, dell’indice di massa corporea, della pressione arteriosa, della concentrazione ematica di grassi e della glicemia a digiuno.

Coloro che saltavano la colazione si rivelavano più propensi a uno stile di vita non salutare, includendo sia un’alimentazione nell’insieme di poca qualità, che il frequente consumo di alcool e l’inclinazione a fumare.
Essi erano anche più facilmente ipertesi, in sovrappeso oppure obesi. In caso di obesità, non si può escludere che i pazienti obesi tendano ad escludere la prima colazione per perdere peso, peggiorando così il lorostato.

Prakash Deedwania, MD, professore di medicina presso la University of California, San Francisco e coautore dello studio, ha detto: “Una percentuale compresa tra il 20 e il 30 per cento salta la colazione e questa tendenza riflette la prevalenza crescente della obesità e delle associate anomalie cardio-metaboliche. Abitudini alimentari scorrette iniziate nell’infanzia e rimaste immutate nel tempo portano presto o tardi alla malattia cardiovascolare. Gli effetti nocivi del saltare la prima colazione fin dall’infanzia porta all’obesità infantile a squilibri ormonali e alterazioni del ritmo circadiano. Il fatto che la prima colazione sia il pasto più importante della giornata è stato dal nostro studio dimostrato come vero alla luce dei risultati evidenziati.” (Science Daily, October 2, 2017)

Soffri di disturbi o dolori cronici che desideri CURARE?

CONTATTAMI SUBITO per fissare un APPUNTAMENTO per un COLLOQUIO GRATUITO.


Caterina Martucci
Galleria Strasburgo, 3 Milano, Italia 20122
Phone: 339 8935325