Info e servizi

A Milano, la dott.ssa Caterina Martucci tratta con successo molte malattie, acute e croniche, utilizzando le tecniche della Medicina Cinese: Agopuntura, Dietetica, Fitoterapia, Qi gong e Meditazione. Fissa anche tu un colloquio gratuito.

Temi trattati

Postato da il Nov 18, 2014 in Autoterapia, Medicina interna e non solo | 2 commenti

Il reflusso acido gastroesofageo. Analisi della cause e degli utili cambiamenti da apportare allo stile di vita 

Il reflusso acido gastroesofageo. Analisi della cause e degli utili cambiamenti da apportare allo stile di vita 


Il reflusso acido è anche noto con il nome di reflusso gastro – esofageo
. È una condizione in cui i succhi acidi dello stomaco risalgono verso l’esofago e la bocca; si accompagna spesso a sensazione di bruciore, avvertita dietro lo sterno e irradiata in alto verso la gola. Questi sintomi compaiono quando la valvola di muscolatura liscia situata tra stomaco ed esofago, chiamata sfintere esofageo, non funziona in modo appropriato.
In Italia ne soffrono circa sette milioni di uomini e donne, perlopiù giovani e di mezza età, molti dei quali sono stressati e/o sovrappeso, con un marcato scadimento della qualità della vita. Il reflusso acido e il bruciore epigastrico, se cronici, possono complicarsi con altri disturbi a carico dell’esofago, della gola e dei polmoni.

Le cause

I fattori causali in gioco sono principalmente di ordine dietetico e/o emozionale:

• Dieta – il modo, in senso qualitativo, quantitativo e di condizioni ambientali, in cui ci si alimenta è assai spesso all’origine del reflusso acido. In particolare ne favoriscono l’insorgenza il consumo abbondante di alimenti “riscaldanti” come il peperoncino, le spezie, l’alcol, il caffè e il cioccolato. Il Calore che si forma nello Stomaco, secondo la Medicina Cinese, tende a salire e a innalzare le secrezioni gastriche acide verso l’esofago e la bocca. Altre condizioni favorenti la comparsa di rigurgito sono: il consumo di pomodori, aglio, cipolla e peperoni crudi; il mangiare ad orari irregolari, specie se troppo e tardi la sera, come abbiano dettagliatamente descritto in L’alimentazione influisce sui disturbi di Stomaco e Intestino. Conoscere per prevenire 
Le emozioni accompagnate da una forte carica, se presenti in modo protratto e che non fluiscono possono danneggiare lo scorrimento dell’energia del Fegato e disturbare le sue funzioni e quelle degli organi ad esso collegati, come descritto ampiamente nell’articolo Il ristagno dell’energia del Fegato, origine di molte malattie. In particolare vogliamo qui ricordare che sono le emozioni represse e non “sentite”, ma solo elaborate mentalmente a creare frustrazione e risentimento e una condizione di spasmo nella muscolatura liscia dell’apparato digerente. Il tipo di reflusso che ne deriva tende ad essere episodico e chiaramente connesso con lo stato emozionale di chi ne soffre.

I fattori che possono aggravare la pressione all’interno dello stomaco e favorire il rigurgito sono:

  • lo stomaco pieno
  • l’obesità
  • la posizione sdraiata
  • il piegarsi in avanti
  • la gravidanza
  • gli abiti stretti

I fattori che rilasciano il tono dei muscoli dello sfintere esofageo sono:

  • la gravidanza
  • la nicotina, il caffè e l’alcol, il cioccolato e la menta
  • gli alimenti grassi

Il reflusso acido gastroesofageo. Analisi della cause e degli utili cambiamenti da apportare allo stile di vita 

Suggeriamo alcuni importanti cambiamenti dello stile di vita, utili ad alleviare il rigurgito acido:

  • Se si è obesi, valutare con il proprio medico curante l’opportunità di attuare un programma di dimagrimento. L’obesità accresce la pressione all’interno dell’addome e contribuisce a sospingere il contenuto gastrico verso l’esofago. Alcuni dati statistici affermano che circa il 35% delle persone in sovrappeso soffrono di rigurgito acido e bruciore epigastrico.
  • Se si fuma, sarebbe importante smettere, dal momento che la nicotina rilassa lo sfintere esofageo e al tempo stesso stimola la produzione di secrezioni gastriche acide. Suggerisco la lettura di Tabacco: dire basta con consapevolezza http://www.lalungavitaterapie.it/dire-basta-al-tabacco/ per avere qualche idea utile ad aiutare a smettere.
  • Lo stress, sia esso di origine fisica che psichica, può direttamente o indirettamente attivare comportamenti che favoriscono la comparsa del rigurgito acido e del bruciore.

Opportune modifiche dietetiche:

  • Ridurre fortemente il consumo di frutta acida, di pomodori crudi, di spezie, di bevande contenenti caffeina, di bevande gasate, di cibi grassi, di cioccolata e di alcol.
  • Consumare piccoli pasti frequenti anziché mangiare a colazione, pranzo e cena. Quando lo stomaco è “troppo” pieno esercita un’ulteriore pressione sullo sfintere esofageo inferiore, accrescendo il rischio che parte del contenuto gastrico acido refluisca nell’esofago.
  • Evitare di bere e/o mangiare 2-3 ore prima di andare a letto. Nella posizione supina e a stomaco pieno cresce la pressione esercitata dal contenuto gastrico sullo sfintere esofageo e con essa la possibilità di reflusso nell’esofago.

Accorgimenti e misure di ordine fisico:

  • Sollevare la testa del letto di qualche centimetro, in modo che, in posizione sdraiata, la parte superiore del corpo sia situata più in alto dello stomaco,
  • Evitare, quando lo stomaco è pieno, di chinare il busto in avanti. Questo potrebbe strizzare lo stomaco e sospingere il suo contenuto verso l’esofago.
  • Evitare d’indossare abiti stretti, cinture o fusciacche, bustini o panciere che costringono e che potrebbero comprimere la regione dello stomaco, favorendo il rigurgito.

Soffri di disturbi o dolori cronici che desideri CURARE?

CONTATTAMI SUBITO per fissare un APPUNTAMENTO per un COLLOQUIO GRATUITO.


  • edo

    bruqore al stomaco

    • Caterina Martucci

      ha letto l’articolo? che cosa desidera sapere?

Caterina Martucci
Galleria Strasburgo, 3 Milano, Italia 20122
Phone: 339 8935325