Info e servizi

A Milano, la dott.ssa Caterina Martucci tratta con successo molte malattie, acute e croniche, utilizzando le tecniche della Medicina Cinese: Agopuntura, Dietetica, Fitoterapia, Qi gong e Meditazione. Fissa anche tu un colloquio gratuito.

Temi trattati

Postato da il Ago 8, 2017 in Medicina interna e non solo | 0 commenti

Palpitazioni di origine organica. Diagnosi e terapia secondo la Medicina Cinese

 Palpitazioni di origine organica. Diagnosi e terapia secondo la Medicina Cinese

Le Palpitazioni di origine organica si presentano nella clinica  sotto forma di sindromi diverse, delle quali  qui di seguito descriviamo i segni, i sintomi e i principi che orientano la terapia, secondo la Medicina cinese.

 

1. Deficit dell’energia del Cuore

L’energia del Cuore regola la contrazione ritmica del Cuore; quando essa è carente la contrazione cardiaca perde forza e il ritmo è alterato con possibile comparsa di aritmia, tachicardia, bradicardia.

Segni e sintomi

  • Palpitazioni, scatenate o aggravate da uno sforzo, che migliorano con il riposo
  • Sonno discontinuo, insonnia
  • Respiro corto e capogiri, senso di debolezza fisica e mentale, pallore sudorazione spontanea
  • La lingua è pallida e con lieve patina bianca; i polsi sono deboli, filiformi e irregolari
  • Questi segni e sintomi sono presenti nei seguenti quadri clinici: anemia, ansietà, tachicardia sinusale, disturbi del seno carotideo.

La terapia è finalizzata a tonificare e nutrire il Cuore e calmare le palpitazioni. Si ricorre all’Agopuntura e alla Fitoterapia cinese, oltre che alla pratica del qi gong interno ed esterno o, in alternativa allo yoga. Questa sindrome risponde bene alla terapia con le tecniche terapeutiche della Medicina Cinese. Se, invece, non viene ben curata essa può aggravarsi e sfociare nella sindrome di seguito descritta del “deficit dello yang del Cuore”.

 

2. Deficit dello yang di Cuore

Questa sindrome è un aggravamento di quella descritta con il nome di “deficit dell’energia del Cuore”; è anche possibile che si sviluppi per l’esistenza di una debolezza costituzionale dello yang o di una condizione di deficit dello yang di Milza e Rene. In questa sindrome il Cuore è più debole c’è una accentuazione delle palpitazioni, della freddolosità  e della tendenza ad accumulare liquidi.

Segni e sintomi

  • Palpitazioni,  scatenate o aggravate da un si pur piccolo sforzo, che migliorano lentamente con il riposo
  • Il respiro è superficiale e rapido e peggiora con lo sforzo; senso di oppressione al petto
  • Senso di fatica, freddolosità diffusa ed estremità fredde, sudorazione spontanea, incarnato pallido e spento, occhi cerchiati di scuro, labbra e unghie bluastre.
  • Edema duro, alterazione della diuresi che può essere scarsa oppure può comparire pollachiuria (frequenti minzioni di urine scarse)
  • La lingua è gonfia di colorito bluastro con patina bianca o untuosa. I polsi sono deboli, filiformi o enti e intermittenti

Questi  segni e sintomi sono presenti nei seguenti quadri clinici: insufficienza cardiaca congestizia, fibrillazione atriale, malattia coronarica.

La terapia è finalizzata a riscaldare, tonificare e rafforzare lo yang del Cuore. Tra le tecniche terapeutiche della Medicina Cinese si ricorre all’Agopuntura e moxi-bustione, alla Fitoterapia Cinese e alla dietetica terapeutica, che danno buoni risultati – miglioramento rapido dell’edema, della respirazione e delle palpitazioni – nelle sindromi di media gravità. La terapia va continuata nel tempo per conservare i risultati conseguiti.


3. Deficit dello yang di Milza e Rene

La debolezza dello yang di Milza e Rene ostacola il metabolismo e la distribuzione dei liquidi corporei, che si accumulano nell’addome – sotto e sopra l’ombelico – e nei casi più gravi  anche nel torace, divenendo un ostacolo allo svolgimento delle principali funzioni organiche.

Segni e sintomi

  • Palpitazioni e ansietà alternata a depressione, specie dopo affaticamento
  • Pallore del viso, mani e piedi freddi e sensazione diffusa e interna di freddo, anche alla regione lombare
  • Sensazione di fiato corto e disagio a livello del petto; tutto è faticoso, persino parlare
  • Vi è inappetenza, difficoltà a digerire, gonfiore addominale, emissione di feci non formate
  • Ritenzione idrica a livello palpebrale e del viso, gonfiore delle caviglie; alterazione della diuresi, che può divenire scarsa o frequente e scarsa o notturna
  • La lingua è pallida e gonfia con patina bianca e grassa; i polsi sono scivolosi o tesi e nascosti, oppure lenti o intermittenti

Nella pratica clinica i segni e sintomi descritti si osservano nella nefrite cronica, nella malattia cronica congestizia, nella bronchite conica, nella malattia coronarica.

La terapia è finalizzata a riscaldare e trasformare le Mucosità fluide, rafforzare la Milza e risolvere l’Umidità. Questa sindrome risponde prontamente ala terapia condotta con l’associazione di Agopuntura e moxi-bustione, Fitoterapia Cinese e dietetica terapeutica, che in tempi rapidi migliora il metabolismo dei liquidi e di conseguenza le palpitazioni.

Palpitazioni di origine organica. Diagnosi e terapia secondo la Medicina Cinese

4. Ristagno di sangue del Cuore

Questa sindrome è una complicazione grave di una condizione preesistente, come il deficit di yang che dura da tempo in possibile associazione con il ristagno di energia e/o di Mucosità. Quando il sangue non circola ma ristagna disturba gravemente la funzione cardiaca con alterazione della contrattilità e del ritmo.

Segni e sintomi

  • Palpitazioni, ansietà(avvertita specialmente nel mezzo della notte), dolore toracico più spesso notturno associato a senso di oppressione al petto
  • Insonnia e agitazione notturno che risveglia all’improvviso con senso di panico
  • Poca memoria, irritabilità, inquietudine e depressione
  • Colore bluastro delle unghie, labbra, congiuntiva
  • Spider nevi sul viso e sul torace
  • La lingua è di color porpora sui lati, i polsi sono tesi, rugosi o duri

Nella pratica clinica i segni e sintomi descritti si osservano nella angina pectoris, nella malattia cardiaca reumatica, nella stenosi mitralica, nella malattia coronarica. La terapia è finalizzata a rafforzare la circolazione del sangue, eliminare i ristagni, attivare la circolazione dell’energia.  Questa sindrome risponde discretamente alla terapia condotta con l’associazione di Agopuntura e moxi-bustione, Fitoterapia Cinese e dietetica terapeutica. I miglioramenti, che riguardano lo stato generale, le palpitazioni, la circolazione di energia e sangue, vanno mantenuti continuando nel tempo la terapia.

Soffri di disturbi o dolori cronici che desideri CURARE?

CONTATTAMI SUBITO per fissare un APPUNTAMENTO per un COLLOQUIO GRATUITO.


Caterina Martucci
Galleria Strasburgo, 3 Milano, Italia 20122
Phone: 339 8935325