Info e servizi

A Milano, la dott.ssa Caterina Martucci tratta con successo molte malattie, acute e croniche, utilizzando le tecniche della Medicina Cinese: Agopuntura, Dietetica, Fitoterapia, Qi gong e Meditazione. Fissa anche tu un colloquio gratuito.

Temi trattati

Postato da il Ott 31, 2017 in Risvegliare emozioni e sentimenti | 0 commenti

L’arte di tacere. Introduzione

 L'arte di tacere. Introduzione

L’arte di tacere. Introduzione

di Abate Dinuart

[…] Perché allora non insegnare anche l’Arte di tacere, arte così importante, e tuttavia così poco conosciuta? Proverò, dunque, a spiegarne i principi e la pratica. Non comincerò questa mia opera enumerandone i vantaggi, perché sono già abbastanza conosciuti; mi limiterò, in questa introduzione, ad alcune osservazioni necessarie per la lettura dell’opera.

I. Non si possono definire esattamente certi oggetti senza descriverne contemporaneamente altri con i quali essi hanno un rapporto essenziale: per esempio non si può parlare di tenebre senza conoscere la luce; né della quiete, se non in rapporto al movimento, ecc.
Trattando del silenzio, farò dunque spesso delle riflessioni sulla parola, al fine di spiegare più chiaramente l’uno in relazione all’altra o meglio di spiegarli tutti e due insieme, mettendo accuratamente in evidenza ciò che riguarda le regole del silenzio.

2. Partirò dall’ipotesi che non è sufficiente, per ben tacere, tenere la bocca chiusa e non parlare affatto: non ci sarebbe, altrimenti, alcuna differenza tra l’uomo e gli animali i quali sono naturalmente muti; l’importante è sapere dominare la lingua; riconoscere i momenti nei quali conviene trattenerla o concederle una moderata libertà; seguire le regole che la prudenza prescrive in materia; distinguere, negli avvenimenti della vita, le occasioni nelle quali il silenzio deve essere inviolabile; trattenere con costanza e con fermezza inflessibili, tutto ciò che si giudica sia giusto tacere. È evidente che queste cose presuppongono riflessione, lucidità e sapienza. Forse per questo i saggi dell’antichità dicevano che «per imparare a parlare bisogna rivolgersi agli uomini, mentre solo gli dèi possono insegnare in modo perfetto come si deve tacere».

3. La sapienza di cui parlo varia da uomo a uomo, secondo il carattere di ognuno. In questo risiede il tratto distintivo del modo di tacere, che pare accomunare i sapienti e gli ignoranti, come spiegherò più avanti.  Il primo grado della saggezza è saper tacere; il secondo è saper parlare poco e moderarsi nel discorso; il terzo è saper parlare molto, senza parlar male, né troppo.[…]

L’arte di tacere, Abate Dinouart, Sellerio editore Palermo 

Soffri di disturbi o dolori cronici che desideri CURARE?

CONTATTAMI SUBITO per fissare un APPUNTAMENTO per un COLLOQUIO GRATUITO.


Caterina Martucci
Galleria Strasburgo, 3 Milano, Italia 20122
Phone: 339 8935325