Info e servizi

A Milano, la dott.ssa Caterina Martucci tratta con successo molte malattie, acute e croniche, utilizzando le tecniche della Medicina Cinese: Agopuntura, Dietetica, Fitoterapia, Qi gong e Meditazione. Fissa anche tu un colloquio gratuito.

Temi trattati

Postato da il Set 19, 2017 in Dietetica | 0 commenti

L’alimentazione che tiene conto della costituzione

L'alimentazione che tiene conto della costituzione

L’alimentazione appropriata per ognuna di queste costituzioni (yinyang, calda, fredda, umida, asciutta) è quella in grado di bilanciare la specifica debolezza di ognuno e di garantire il buon funzionamento degli organi interni. Le sei tipizzazioni  della costituzione dell’organismo sono, comunque, degli stereotipi validi solo in via approssimativa; l’equilibrio energetico di ognuno  è un equilibrio dinamico che varia in base all’età, alle stagioni, alla comparsa di malattie, siano esse in fase pre-clinica o clinica, perciò bisogna sempre essere pronti ad attuare le necessarie modifiche.

Dicono i Cinesi che “lo stesso cibo può giovare ad alcuni e danneggiare altri”; questo vale anche per la stessa persona in momenti diversi della sua vita.

Secondo la medicina cinese, la salute dipende sia dalla nostra costituzione innata e dal vigore ereditato che dalla nostra continua interazione con l’universo.
Per essere in armonia con il flusso delle energie stagionali e prevenire le malattie occorre apportare via via delle modifiche alla propria alimentazione.

In generale, serve sapere che:

  • Gli alimenti di natura tiepida e calda e di sapore yang, ossia il dolce e il piccante muovono l’energia del corpo verso l’alto e l’esterno e si adeguano al movimento stagionale della Primavera e dell’Estate, quando la natura cresce e si espande. In Primavera, perciò, privilegiare l’assunzione di
    alimenti verdi, germogli e vegetali che crescono sopra il terreno; in estate, di spezie, fiori, foglie.
  • Gli alimenti di natura fresca e fredda e di sapore yin, ossia salato, acido, amaro muovono l’energia del corpo verso il basso e verso l’interno e si adattano al movimento stagionale dell’autunno e dell’inverno, quando la natura declina e si ferma.
    I cibi più adatti sono quelli pesanti, come le radici, che crescono nel terreno, i semi, i cereali e la frutta secca, come noci, nocciole […]

Queste indicazioni utili per l’alimentazione quotidiana non contraddicono il principio della regolazione yin yang, secondo il quale, in presenza di calore si dovrebbero mangiare alimenti freddi (per ridurre lo yang) e in presenza di freddo, alimenti caldi (per ridurre lo yin). Il rispetto di queste norme vale per la regolazione yin (freddo)/ yang (caldo) all’interno del corpo.

Le stagioni, in quanto fattore ambientale, sono esterne al corpo e il loro impatto si fa sentire non all’interno ma sulla superficie, creando, di prima istanza, a questo livello, uno squilibrio yin (interno) / yang (esterno). Perciò, fermo restando il principio generale che bisogna “riscaldare ciò che è freddo e raffreddare ciò che è caldo”, per essere in armonia con il macrocosmo è utile nutrirsi di alimenti propri della stagione in corso.

Per saperne di più

Soffri di disturbi o dolori cronici che desideri CURARE?

CONTATTAMI SUBITO per fissare un APPUNTAMENTO per un COLLOQUIO GRATUITO.


Caterina Martucci
Galleria Strasburgo, 3 Milano, Italia 20122
Phone: 339 8935325