Info e servizi

A Milano, la dott.ssa Caterina Martucci tratta con successo molte malattie, acute e croniche, utilizzando le tecniche della Medicina Cinese: Agopuntura, Dietetica, Fitoterapia, Qi gong e Meditazione. Fissa anche tu un colloquio gratuito.

Temi trattati

Postato da il Set 17, 2013 in Medicina interna e non solo | 0 commenti

La stipsi: diagnosi e trattamento, secondo la Medicina Cinese

Abdomen
Per stipsi si intende la prolungata ritenzione di feci nella cavità intestinale e la difficoltà di evacuarle. Clinicamente è caratterizzata dalla presenza di feci scarse, dure e difficili da espellere. Il trattamento della stipsi messo in atto dalla Medicina Tradizionale Cinese è al tempo stesso sintomatico ed eziologico, rivolto contemporaneamente a trattare il sintomo, vale a dire il disturbo della funzione di trasmissione dell’intestino crasso e la “radice”, ossia l’origine della malattia, di cui la stipsi stessa è una manifestazione.

Prescindendo, infatti, dalla stipsi abituale, conseguente alla perdita di regolazione dello sfintere anale, per ripetuta inibizione volontaria dello stimolo della evacuazione, ogni altra forma di stipsi è un sintomo di patologie acute o croniche di natura diversa. Molte volte, anche, si presenta come un epifenomeno di malattie disparate: enfisema cronico e asma bronchiale, obesità, diabete, ascite, tumori addominali, emorroidi, deperimento senile e anemia post-gravidica.

L’origine della stitichezza può essere attribuita a una condizione di eccesso di un fattore patogeno (Calore, Freddo, ristagno di energia) o di carenza di energia corretta (deficit di energia o di sangue).

Si può, in accordo con la medicina cinese, classificare cinque tipi di stipsi dovuti a:

  • Presenza di Calore.che determina secchezza negli intestini
  • Accumulo di Freddo
  • Ristagno di energia
  • Deficit di energia
  • Deficit di sangue

Prendiamo in esame le varie sindromi:

Stipsi da accumulo di Calore

Il Calore, qualunque ne sia l’origine (alimentazione troppo riscaldante da abuso di alcolici, di alimenti fritti, di carni o pesci salati o affumicati, oppure postumi di malattie febbrili acute), tende ad accumularsi nello Stomaco e negli Intestini, dove consuma i liquidi. A causa della secchezza che ne deriva l’Intestino non può essere lubrificato, le feci divengono asciutte e per questo non possono essere evacuate.
I principi terapeutici consistono nell’allontanare dal corpo il Calore e nell’umidificare e lubrificare l’intestino.
Il Calore viene eliminato  ricorrendo all‘agopuntura e alla fitoterapia cinese (attraverso la purgazione con rimedi fitoterapici di sapore amaro e salato e di natura fredda).
L’alimentazione appropriata per questo tipo di stipsi è basata sull’uso di alimenti di sapore dolce/insipido o aspro e di natura neutra o fresca.

Stipsi da accumulo di Freddo

In caso di colpo di Freddo (climatico) o di consumo abituale di alimenti di natura fresca o fredda – come verdura cruda, formaggi, yogurt – viene bloccata, specie nelle persone costituzionalmente predisposte, l’attività fisiologica di Stomaco e Intestini. La pancia è fredda, l’addome è spesso gonfio o dolente e la digestione è rallentata.
I principi terapeutici consistono nell’allontanare il Freddo patogeno,  riscaldare e attivare la circolazione dell’energia.
Si attuano questi principi ricorrendo a la  farmacoterapia e alla dietetica terapeutica, che  ricorrono a sostanze che riscaldano Stomaco e Milza È utile consumare alimenti di sapore dolce/insipido o piccante e di natura neutra o tiepida.

Stipsi da ristagno di energia

La mancata circolazione dell’energia comporta l’inadeguatezza della funzione di trasmissione dell’Intestino crasso. Le feci sono trattenute e non possono scendere perché non c’è movimento peristaltico. Vi è sensazione di gonfiore e distensione addominale. Le feci ristagnano nell’intestino e divengono asciutte e sempre più difficili da evacuare.
I principi terapeutici consistono nell’attivare la circolazione dell’energia e la peristalsi intestinale.
L’agopuntura facilmente risolve la condizione di ristagno dell’energia e tratta così la stipsi.

Stipsi da deficit di energia

Vengono prodotte feci normali, ma vi è difficoltà ad eliminarle perchè manca energia per sospingere la materia fecale. E’ il tipo di stipsi che facilmente si manifesta nelle persone che soffrono di asma bronchiale o di enfisema cronico, patologie dovute a carenza dell’energia di  Milza, Polmoni e Reni.
I principi terapeutici consistono nel rafforzare gli organi carenti e tonificare l’energia.
La dietetica terapeutica e la farmacoterapia  sono gli strumenti più efficaci per la tonificazione dell’energia in deficit. L’agopuntura aiuta l’energia carente a non ristagnare.

Stipsi da deficit di sangue

Può trattarsi di una carenza di sangue legata all’età, a una cattiva nutrizione o a perdite di sangue, come avviene durante il parto o nel corso di flussi mestruali abbondanti. Di fatto esiste uno stato anemico e perciò una cattiva nutrizione e umidificazione dei tessuti, tra cui l’intestino. Le feci sono asciutte, dure, difficili da evacuare. Anche in questo tipo di stipsi, la fitoterapia, supportata dalla dietetica ha il ruolo principale.
I principi terapeutici consistono nel tonificare il sangue e migliorare la lubrificazione degli intestini.
Si ricorre alla dietetica terapeutica e  alla farmacoterapia  per  la tonificazione  del sangue e la lubrificazione del l’intestino, con l’aggiunta eventuale di sostanze che muovono l’energia in basso e purganti blandi. Si associa abitualmente l’agopunturaper prevenire il ristagno di energia e sangue.

» Leggi ancheIntestino pigro: cosa non va? Soluzioni di primo soccorso

Soffri di disturbi o dolori cronici che desideri CURARE?

CONTATTAMI SUBITO per fissare un APPUNTAMENTO per un COLLOQUIO GRATUITO.


Caterina Martucci
Galleria Strasburgo, 3 Milano, Italia 20122
Phone: 339 8935325