Info e servizi

A Milano, la dott.ssa Caterina Martucci tratta con successo molte malattie, acute e croniche, utilizzando le tecniche della Medicina Cinese: Agopuntura, Dietetica, Fitoterapia, Qi gong e Meditazione. Fissa anche tu un colloquio gratuito.

Temi trattati

Postato da il Lug 1, 2013 in La cura del dolore, Medicina interna e non solo | 0 commenti

Il dolore c’è se l’energia non circola

Cassandra

La Medicina Cinese tramanda un aforisma che recita “se non circola c’è dolore; se circola il dolore non c’è”. Il soggetto, sotto inteso, della frase è l’energia vitale.
In sintesi, il concetto basilare che l’aforisma esprime è che tutte le volte che la funzione circolatoria dell’energia vitale è rallentata o soppressa per una qualunque ragione, compare nell’area interessata dall’ostruzione una sensazione dolorosa, la cui entità e i cui caratteri sono variabili in base a ciò che la origina.

Quali le cause?

La prima è la carenza di una quantità appropriata di energia: viene a mancare la forza motrice propulsiva della stessa; questo è particolarmente vero se l’energia carente è quella yang. La conseguenza del deficit è la comparsa di dolore, raramente  acuto, avvertito  come dolenzia, fastidio o malessere. Il ristagno di energia da deficit può nel tempo compicarsi con la comparso di ristagno di sangue; in tal caso il dolore diviene intenso e fisso.

L’altra causa è la presenza nel corpo di fattori patogeni che ostacolano il flusso dell’energia vitale nella sede in cui sono presenti. Il fattore patogeno, che può essere di origine esterna (climatica) o interna (da accumulo di Umidità, mucosità, Calore, Vento, Secchezza interne o da ristagno delle emozioni), ostruisce la circolazione dell’energia in modo più marcato rispetto al ristagno da deficit di energia. Provoca la comparsa di dolore acuto (cause esterne) o cronico (cause interne), i cui caratteri sono diversi a seconda della natura dell’agente causale. Il dolore può accompagnarsi a sensazione di pesantezza (Umidità) o di bruciore (Calore); può essere fisso (Freddo) o migrante (Vento); può essere distensivo (ristagno di energia) intenso e fisso (ristagno di sangue).

Particolare attenzione va posta alla diagnosi del dolore indotto dal ristagno delle emozioni. Le emozioni intense o persistenti, come la collera, la frustrazione, la paura, la malinconia .. possono determinare l’insorgenza di quadri clinici complessi, spesso mal diagnosticati e curati, come l’emicrania severa, le palpitazioni, le palpitazioni, l’ansia e la depressione, i disturbi dell’alimentazione, l’abuso di sostanze che alterano lo stato di coscienza (alcool, farmaci psicotropici, droghe..). Spieghiamo come e perché accade.
Ogni volta che nella persona affiorano stati emozionali dolorosi,  se essi, anzicché essere sentiti e sperimentati mentre si manifestano per poi essere lasciati andare, vengono rimossi con varie strategie – repressi nell’inconscio o elaborati mentalmente per spiegarli e o giustificarli, divengono persistenti  e nocivi per la salute   perché ostacolano anch’essi il naturale fluire dell’energia. Compaiono allora sensazioni dolorose, avvertite come oppressione al petto, bruciori e fastidi gastrici,  distensione addominale talora associata a nausea, eruttazioni e flatulenze.

La diagnosi

La diagnosi del quadro clinico in atto si attua grazie alla raccolta anamnestica e alla visita medica che permettono di discriminare qual è la causa in gioco.  Le caratteristiche del dolore  aiutano  a precisare le modalità e le tecniche terapeutiche utili a ristabilire il normale flusso dell’energia.

La terapia

La terapia  nel caso di ristagno da deficit di energia richiede la tonificazione di questa ricorrendo all’agopuntura e alla dietetica terapeutica, eventualmente rafforzata dallafitoterapia cinese.

Nel ristagno da pienezza di fattori patogeni  da cause esterne  localizzate nei meridiani occorre disperderle utilizzando l’agopuntura per indurre la scomparsa del dolore. La guarigione accade in tempi brevi.  Nel ristagno da fattori patogeni  di origine interna  occorre associareagopunturacorrezione dietetica fitoterapia cinese. In caso di ristagno emozionale è assai utile per il paziente apprendere anche  le strategie per fare fluire le emozioni,  come forma di autoterapia.

Soffri di disturbi o dolori cronici che desideri CURARE?

CONTATTAMI SUBITO per fissare un APPUNTAMENTO per un COLLOQUIO GRATUITO.


Caterina Martucci
Galleria Strasburgo, 3 Milano, Italia 20122
Phone: 339 8935325