Info e servizi

A Milano, la dott.ssa Caterina Martucci tratta con successo molte malattie, acute e croniche, utilizzando le tecniche della Medicina Cinese: Agopuntura, Dietetica, Fitoterapia, Qi gong e Meditazione. Fissa anche tu un colloquio gratuito.

Temi trattati

Postato da il Set 5, 2017 in Autoterapia | 0 commenti

Gonfiore addominale: l’automassaggio

Gonfiore addominale: l'automassaggio

Il senso di pienezza e il dolore distensivo dell’addome, vale a dire la presenza di gonfiore addominale, richiede a chi ne è portatore l’impegno a portare attenzione alle proprie abitudini igieniche; in perticolare rispetto al modo di alimentarsi, alla quantità di lavoro svolto e al grado di stress che lo accompagna, alla capacità di rilassarsi dopo una giornata lavorativa e di riposare nelle giornate di vacanza, al carico emozionale che grava sul proprio cuore, spesso rimosso e mai completamente vissuto.

Nel caso ci si accorga di avere comportamenti erronei  nello stile di vita (alimentazione disordinata – rispetto all’orario  alla quantità e alla qualità del cibo ingerito-  riposo insufficiente, emozioni negative persistenti), è necessario cercare con impegno, sensibilità e intelligenza di porvi rimedio.

Suggeriamo, inoltre, di praticare due semplici tecniche: una di massaggio e l’altra di respirazione per star meglio rapidamente.Se dopo una pratica regolare, condotta disciplinatamente per alcuni giorni (almeno due settimane), non vedrete migliorare in modo significativo il vostro stato, suggerisco caldamente di abbandonare i rimedi casalinghi e di rivolgervi a un medico di vostra fiducia.

Se siete già ricorsi a farmaci di vario tipo con poco successo, suggerisco di ricorrere a un medico esperto di medicina cinese, capace di correlare i disturbi di cui soffrite con le radici del disturbo e suggerire le appropriate tecniche terapeutiche adatte a risolvere questi disturbi che tendono facilmente a cronicizzare.

Gonfiore addominale: l'automassaggio

Massaggio addominale e stimolazione di alcuni punti di agopuntura per risolvere il gonfiore addominale e migliorare la digestione

La pratica delle tecniche di auto-massaggio, che qui suggeriamo come pratica regolare dopo i pasti principali,  ha come obiettivo quello di migliorare la funzione digestiva ed escretrice e recare sollievo in presenza di disturbi quali eruttazioni e/o rigurgiti, distensione addominale, flatulenze, cattiva digestione e stitichezza.
Vogliamo evidenziare il fatto che la stimolazione (pressione/rotazione) dei punti dovrebbe essere eseguita con sufficiente forza, tanto da provocare sensazioni di formicolio o dolenzia, mentre strofinando si dovrebbe evocare una sensazione di calore.

Tecniche di auto-massaggio

 

 

 

 

1. Usa il dito medio per stimolare – esercitando una pressione – il punto Zhongwan – Ren12, situato a metà strada tra la punta dello sterno e l’ombelico, trenta volte. Poi strofina l’area con il palmo, prima in senso orario, poi antiorario, trenta volte.

Tecniche di auto-massaggio

 

 

 

2. Usa la punta delle dita per premere lungo la linea mediana della parte alta dell’addome, salendo e scendendo fino all’ombelico, trenta volte.

Tecniche di auto-massaggio

 

 

 

 

3. Usa il bordo esterno delle mani per massaggiare – premendo su e giù – di lato all’ombelico. Poi massaggia, strofinando la parte bassa dell’addome, trenta volte.

Tecniche di auto-massaggio

 

 

 

 

4. Chiudi le mani a pugno e dai dei colpetti dietro la schiena, circa due cm. all’esterno della colonna vertebrale, a livello delle ultime vertebre dorsali e delle prime lombari. Ripeti trenta volte

Tecniche di auto-massaggio

 

 

 

5. Stimola (premendo e ruotando) per trenta volte con il polpastrello del dito pollice il punto Neiguan P6, situato sulla linea mediana della superficie volare dell’avambraccio, tre dita traverse sopra la piega del polso.

6. Stimolare con il polpastrello del pollice (premendo e ruotando) il punto Zusanli – St36. E’ situato sul lato anteriore e laterale della gamba, tre dita traverse sotto la piega del ginocchio e un dito traverso lateralmente alla cresta tibiale. Eseguire il massaggio del punto per trenta volte su entrambe le gambe contemporaneamente.

L’efficacia di questo massaggio nel trattare il gonfiore addominale può essere rafforzata se si utilizzano nella pratica degli oli essenziali capaci di svolgere azione anti-fermentativa e antispastica e di modulare la peristalsi intestinale. Suggeriamo di utilizzare a tale scopo i seguenti:

  • Olio essenziale di semi di finocchio dolce (cura anche la stipsi)
  • Olio essenziale di fiori di camomilla
  • Olio essenziale della buccia di arancio amaro (cura anche la stipsi)
  • Olio essenziale di semi di cardamomo

Aggiungere a un cucchiaio di olio di sesamo o di mandorle dolci, due gocce di ognuno degli oli essenziali sopra menzionati, e praticare il massaggio come descritto. Ne trarrete rapidamente vantaggio.

Soffri di disturbi o dolori cronici che desideri CURARE?

CONTATTAMI SUBITO per fissare un APPUNTAMENTO per un COLLOQUIO GRATUITO.


Caterina Martucci
Galleria Strasburgo, 3 Milano, Italia 20122
Phone: 339 8935325