Info e servizi

A Milano, la dott.ssa Caterina Martucci tratta con successo molte malattie, acute e croniche, utilizzando le tecniche della Medicina Cinese: Agopuntura, Dietetica, Fitoterapia, Qi gong e Meditazione. Fissa anche tu un colloquio gratuito.

Temi trattati

Postato da il Feb 20, 2018 in Lo sai che | 0 commenti

Dormire meno di 8 ore per notte accresce il rischio di soffrire di depressione e ansietà

 Dormire meno di 8 ore per notte accresce il rischio di soffrire di depressione e ansietà

Dormire meno delle raccomandate otto ore per notte si accompagna a presenza di pensieri ripetitivi e invasivi, come accade nell’ansietà e nella depressione, secondo quanto viene evidenziato da una nuova ricerca condotta presso la Binghamton University, State of New York. La ricerca è stata pubblicata in ScienceDirect.

Meredith Coles, professoressa di psicologia della Binghamton University e coll. Hanno valutato i tempi e la durata del sonno di persone che lamentavano alti livelli di pensieri negativi ossessivi (come preoccupazione e rimuginamento). I partecipanti alla ricerca sono stati esposti a immagini diverse allo scopo di attivare una risposta emozionale, e i ricercatori tracciarono la loro attenzione attraverso il movimento degli occhi. I ricercatori hanno scoperto che le interruzioni del sonno regolare sono connesse con la difficoltà di spostare l’attenzione dai pensieri negativi. Ciò può significare che un sonno inadeguato è parte del processo che rende i pensieri negativi ricorrenti e permanenti, perciò capaci di interferire con la stessa vita delle persone.

Meredith Coles ha commentato così: “Abbiamo scoperto che le persone che hanno partecipato a questo studio hanno nella loro testa pensieri che ristagnano, e il continuo rimuginare rende loro difficile staccarsi dagli stimoli negativi cui li abbiamo esposti, mentre altre persone sono capaci di ricevere informazioni negative senza rimanerne prigionieri.”
Si pensa che questi pensieri negativi ricorrenti rendano certe persone vulnerabili a diversi tipi di disordini psicologici, come ansietà e depressione.

Continua la ricerca per valutare come i tempi e la durata del sonno possono contribuire allo sviluppo e al mantenimento dei disordini psicologici. Questa ricerca potrebbe potenzialmente permettere di trattare l’ansietà e la depressione intervenendoanche  sulla durata e la profondità del sonno.    (Science Daily – January 4, 2018)

Soffri di disturbi o dolori cronici che desideri CURARE?

CONTATTAMI SUBITO per fissare un APPUNTAMENTO per un COLLOQUIO GRATUITO.


Caterina Martucci
Galleria Strasburgo, 3 Milano, Italia 20122
Phone: 339 8935325