Info e servizi

A Milano, la dott.ssa Caterina Martucci tratta con successo molte malattie, acute e croniche, utilizzando le tecniche della Medicina Cinese: Agopuntura, Dietetica, Fitoterapia, Qi gong e Meditazione. Fissa anche tu un colloquio gratuito.

Temi trattati

Postato da il Gen 23, 2018 in Medicina interna e non solo | 0 commenti

Agopuntura per l’alitosi: non sempre basta il dentista!

Agopuntura per l'alitosi: non sempre basta il dentista!

 

L’alitosi  è una patologia di frequente riscontro, che imbarazza chi  ne è portatore e chi ne avverte  la presenza nella persona che ne è soggetta. il disturbo consiste nel fatto che l’alito acquisisce un odore sgradevole, la cui origine puo risiedere in patologie del cavo orale, oppure respiratorie o metaboliche.

La diagnostica propria della Medicina  Cinese è in grado di risalire all’origine del sintomo. L’agopuntura, talora associata a dietetica e fitoterapia, cura in modo efficace il sintomo alla radice.

Alitosi è il termine usato per indicare la condizione in cui l’aria espirata, dal naso e/o dalla bocca, ha un cattivo odore. L’alito in condizione di salute non ha alcun odore e se esso compare è un chiaro segno segno che qualcosa non va! Ma non tutte le alitosi sono uguali. Si distingue

– l’alitosi transitoria è quella che segue al consumo di specifici alimenti, come cipolla e aglio;
 l’alitosi persistente, invece, è legata all’esistenza di patologie sistemiche, oppure, più frequentemente, del cavo orale.
 la pseudo-alitosi o alito-fobia riguarda la costante paura di avere l’alito cattivo.

Qui ci occupiamo dell’alitosi persistente, che è sempre segno di una disfunzione, più o meno severa, locale o generale, dell’organismo. Interessa a livello mondiale più del 50% della popolazione e può influenzare negativamente il rapporto della persona con se stessa e con gli altri, se non viene trattato in modo appropriato per giungere alla guarigione completa.

La causa più frequente è una cattiva igiene orale, che determina alitosi nella maggior parte delle persone che ne soffrono. In questi casi l’alitosi è determinata dalla produzione di composti volatili solforati da parte dei batteri presenti nel cavo orale.
La Medicina Cinese ha una visione ampia e ingloba tutte le patologie, locali e generali, che determinano, come sintomo unico o sintomo di accompagnamento, l’alitosi; grazie alla capacità di giungere a una diagnosi puntuale, attraverso l’analisi accurata di segni e sintomi, può pianificare e attuare una terapia che sempre specifica e per questo efficace.

Agopuntura per l'alitosi: non sempre basta il dentista!

Le cause, secondo la Medicina Cinese

Cattiva igiene orale

L’igienista del cavo orale e il paradontologo sono le figure professionali che possono aiutare a risolvere le cause locali dell’alitosi. Gengive  e denti sono le sedi in cui si manifestano, secondo la medicina cinese, specifiche patologie, come la presenza di Calore nello Stomaco, a sua volta per lo più causato da una alimentazione ricca di alimenti speziati e grassi con azione riscaldante e l’alcool.

Alimentazione

Gli aspetti dietetici che maggiormente contribuiscono all’insorgenza di alitosi sono:
–  l’assunzione di alimenti  che riscaldano -come fritti, grassi, piccanti, molti caffè e alcool;
–  tutto ciò che provoca ristagno di cibo nello stomaco. Per saperne di più su questa causa, frequente e importante, visita la pagina Pieni di cibo, fino al ristagno
Inoltre evidenziamo l’effetto potenzialmente nocivo del:
– mangiare ad orari irregolari
– mangiare tardi la sera

Emozioni

Contribuiscono all’insorgenza di alitosi le emozioni che disturbano la corretta circolazione dell’energia – soprattutto quella del Fegato, organo che, per la Medicina Cinese, presiede a tutti i movimenti dell’energia del corpo. Per saperne di più visita la pagina Ristagno dell’energia del Fegato.
Le emozioni troppo a lungo represse o troppo intense disturbano la circolazine dell’energia del Fegato e, come conseguenza di questa disarmonia, può svilupparsi sia la sindrome di Calore nello Stomaco che vari disturbi digestivi da compromissione dell’attività funzionale dell’organo Milza-pancreas.

Calore nel Polmone

Ogni processo che genera Calore nei Polmoni facilita l’insorgenza di alitosi, primo fra tutti il fumare.
I fattori patogeni esterni del Vento Freddo e del Vento Calore possono invadere il Polmone e alloggiarvi, favorendo la formazione di mucosità. L’accumulo di mucosità e di mucosità Calore nei seni nasali  e nel nasofaringe favorisce l’insorgenza di alitosi.

Agopuntura per l'alitosi: non sempre basta il dentista!

La Diagnosi delle sindromi

Escluse le cause dell’alitosi eventualmente presenti a livello del cavo orale, la Medicina Cinese individua, attraverso i segni e sintomi presenti nel quadro clinico, le sindromi responsabili dell’alitosi. Esse sono potenzialmente tre, la presenza di:

–  Calore nello Stomaco
 –  Calore nel Polmone
–  Ristagno di Cibo nello Stomaco

Alcune condizioni (cause biomediche)  in cui l’alitosi è presente

  • Disturbi Gastro-intestinali – Cattiva igiene orale, gengivite, malattie dei denti e infezioni dentali; abitudini alimentari, fumo e alcool, respirazione dalla bocca1(per naso chiuso o allergia), xerostomia, stitichezza grave o blocco intestinale, scarsa motilità intestinale
  • Malattie Respiratorie – Ascesso polmonare, bronchiectasie, infezione nasale e dei seni, tubercolosi, ascesso tonsillare
  • Malattie metaboliche – Diabete (accumulo di corpi chetonici, odore dolciastro), insufficienza epatica, uremia (odore fetido/ammoniaca)
  • Altre malattie –  Disidratazione, sindrome di Sjogren, farmaci (come quelli che riducono la salivazione o irritano gli intestini)

Semplici misure preventive dell’alitosi

Oltre a una corretta igiene del cavo orale, suggeriamo caldamente la pratica regolare della pulizia della lingua, che può essere attuata con lo spazzolino da denti (oppure con un apposito pulisci lingua, reperibile in farmacia).
Infatti, per risolvere il problema dell’alitosi in molti casi è sufficiente spazzolare accuratamente, oltre che denti e gengive, il dorso della lingua: una zona della bocca che facilmente trattiene residui di cibo e che pertanto viene colonizzata da milioni di microrganismi.

Nota – Quando, essendo il naso chiuso, si respira dalla bocca, l’aria non viene né filtrata, né umidificata dalla mucosa nasale. Le mucose della bocca  per effetto del passaggio dell’aria si asciugano e si creano le condizioni ambientali favorenti lo sviluppo di microbi. L’uso di semplici soluzioni saline  spray nasali) è spesso benefico nel ripristinare la pervietà nasale e nel diminuire lo scolo di muco nel cavo orale, riducendo di conseguenza gli effetti negativi sull’alito.

Soffri di disturbi o dolori cronici che desideri CURARE?

CONTATTAMI SUBITO per fissare un APPUNTAMENTO per un COLLOQUIO GRATUITO.


Caterina Martucci
Galleria Strasburgo, 3 Milano, Italia 20122
Phone: 339 8935325